Sei in Terapie > Riabilitazione > Rieducazione Posturale

Rieducazione Posturale

E’ un trattamento che ha come obiettivo il superamento di tutte le alterazioni di origine posturale, che possono essere la causa di disordini muscoloscheletrici (dolori articolari, contratture muscolari, radicolopatie, discopatie).

Per Postura si intende la possibilità di mantenere una determinata posizione per un certo periodo di tempo, a livello di uno o più distretti corporei, grazie all’attività delle articolazioni e della muscolatura; le articolazioni infatti mantengono determinate posizioni e determinati rapporti articolari tra loro grazie alla muscolatura che lavora costantemente con un tono muscolare che possiamo definire “posturale”.

Ne consegue che il movimento è da intendersi quindi come una successione più o meno rapida di una serie di Posture.
Detto questo, la Postura ed il Movimento possono essere la causa di tutta una serie di disturbi che noi fisioterapisti ci troviamo a trattare quotidianamente, sia con caratteristiche di rigidità qualora la causa sia da ricercarsi in Posture ripetute mantenute, sia con caratteristiche di sovra-utilizzo, qualora la causa sia invece in un eccesso di Movimento.

La Rieducazione Posturale pertanto si prefigge di modificare le alterazioni posturali che vengono a crearsi durante le nostre attività quotidiane e gli schemi consueti di movimento che possono finire per essere patologici.

La domanda successiva è come può farlo? Attraverso l’uso di diverse tecniche: dalle tecniche più semplici di Back School o Neck School, alle tecniche massoterapiche o di terapia manuale qualora siano indicate, al trattamento posturale classico secondo Mezieres, Souchard o anche secondo il Metodo delle Tre Squadre (in cui ciò che conta è la normalizzazione delle catene muscolari), alle tecniche di neurodinamica (in cui si movimentano e tensionano determinati nervi periferici sintomatici), alle tecniche respiratorie per modificare schemi fissati a livello della colonna dorsale e delle coste, concludendo con le tecniche propriocettive, utili per aumentare la consapevolezza delle posizioni che il nostro corpo può assumere e dei movimenti che ci consente di ottenere.

Bisogna tener presente che questo tipo di trattamento, a prescindere dalle tecniche usate e dal disturbo trattato, necessita che il paziente capisca che il buon esito finale dipende anche dalla capacità di comprendere, a medio e lungo termine, che cosa debba essere mantenuto e cosa modificato nelle proprie attività quotidiane e come.